www.rigassificatorenograzie.com


Vai ai contenuti

n°19 - 26.05.2010

Comunicati stampa

Prec.
Succ.

Comunicato stampa
19 del 26.05.2010


Quello che abbiamo sempre sospettato, cioè che la vicenda del rigassificatore ipotizzato da Gaz de France al largo della spiaggia di Porto Recanati, prima o poi sarebbe diventata l’ennesima materia di scontro tra parti politiche, si è puntualmente verificato.
Il rinvio della discussione in Consiglio regionale sulla mozione presentata dal consigliere Pieroni, che in sostanza ricalca quella sulla quale il Comitato Rigassificatore No grazie nei mesi passati ha raccolto il consenso di tanti Consigli comunali, ha costituito semplicemente l’occasione per qualcuno per imbastire l’ennesima polemica fine a se stessa, accantonando di fatto gli interessi di un territorio e dei suoi abitanti per i quali non viene spesa neanche una parola.
Un metodo lontano dal nostro obiettivo, che è e resta quello di vedere bocciato definitivamente l’impianto proposto dalla multinazionale francese, mandando in archivio il progetto di rigassificatore una volta per tutte.
Coloro che, all’interno dei singoli Enti territoriali, indipendentemente dalla formazione di appartenenza, ritengono di condividere questa battaglia, farebbero bene a dirlo con chiarezza, adottando tutte le iniziative affinché gli organi istituzionali locali, dalla Regione alle Province ai Comuni, si esprimano in modo altrettanto chiaro contro il progetto.
Il Comitato Rigassificatore No grazie ricorda che impegni in tal senso sono stati presi pubblicamente proprio dalla Regione, così come dalla stessa Provincia di Ancona e da quei Comuni che attraverso i loro Consigli comunali hanno votato specifici documenti contrari, dimostrando sensibilità e preoccupazione verso il futuro del territorio.
Oggi la mozione presentata dal consigliere Pieroni, per quanto ci è dato conoscere, vuole rafforzare la posizione della Regione in vista dell’imminente confronto con gli organismi cui spettano le decisioni di merito sulla realizzazione o meno del rigassificatore. Per questo ci auguriamo che la sua discussione, così come la sua approvazione in un testo il più esplicito possibile contro il progetto di Gaz de France, avvenga in tempi stretti e con il più largo consenso possibile.
Il Comitato Rigassificatore No grazie non potrà accettare mai che gli interessi di un territorio, dei suoi abitanti vengano messi a rischio, in ragione di avvilenti giochi di parte, i cui responsabili non mancheremo di indicare ai cittadini con nome e cognome.

COMITATO RigassificatoreNoGrazie
Il Presidente
Avv. Anna Maria Ragaini

www.rigassificatorenograzie.com


Torna ai contenuti | Torna al menu