www.rigassificatorenograzie.com


Vai ai contenuti

n°03 - 28.10.2009

Comunicati stampa

Comunicato Stampa
03 del 28.10.2009


Il nostro Comitato nei giorni scorsi si è attivato per promuovere un incontro tra i Sindaci dei Comuni limitrofi a quello di Porto Recanati, in relazione alle problematiche concernenti la realizzazione di un impianto di rigassificazione, che, secondo il progetto proposto dalla società GdF SUEZ, dovrà essere realizzato a 34 chilometri dalla costa.
Il Comune di Porto Recanati risulta essere stato contattato, da alcuni anni, dalla società che intende realizzare il rigassificatore, a motivo del fatto che nel territorio di detto Comune è prevista l’effettuazione delle opere funzionali all’impianto, che verrà collegato alla metaniera (FSRU), costituente la parte essenziale della struttura, tramite un gasdotto che andrà a sfociare in area Scossicci.
Il Comitato, ritenendo che l’impianto, per dimensioni e caratteristiche, sia destinato a coinvolgere gli interessi di tutti i Comuni dell’area costiera (e non solo) ha dunque creduto utile procedere ad un’attività di sensibilizzazione delle Amministrazioni locali.
Dopo aver ottenuto da diversi Sindaci la disponibilità ad un incontro, per consentire il quale il Sindaco di Numana ha posto a disposizione la residenza municipale della propria cittadina, il Comitato invita alla riunione, che si terrà il giorno
3 novembre 2009 alle ore 15:00 nella sala consigliare del Comune di Numana, il Sindaco di Porto Recanati e quelli di tutte le località interessate, che a nostro avviso coinvolgono i comuni (alcuni dei quali Bandiere Blu) delle intere province di Ancona e Macerata.
L’obiettivo che il nostro Comitato si propone è quello di consentire un approfondimento delle problematiche inerenti il rigassificatore, senza voler avere l’arroganza e la presunzione di portare avanti tesi che debbano essere accettate senza contraddittorio.
Vogliamo, al contrario, che tutte le Amministrazioni locali si adoperino per procedere ad una valutazione completa e preventiva di tutti gli aspetti connessi alla realizzazione dell’impianto, nell’interesse della collettività.
Desideriamo che la collettività stessa sia informata e coinvolta in ciò che inevitabilmente coinvolgerà il loro futuro.
Chiediamo che i nostri tecnici siano messi a confronto con i tecnici della Gaz de France o con quelli che vorranno intervenire al dibattito, perché non crediamo che le decisioni possano coscientemente essere assunte ascoltando solo chi prospetta unilateralmente le proprie tesi.
Per questa ragione ci auguriamo che, da questo primo incontro, scaturiscano occasioni di dibattito e di approfondimento, prima dell’assunzione di qualsiasi decisione da parte di qualsivoglia organo preposto.

COMITATO RigassificatoreNoGrazie
Il Presidente
Avv. Anna Maria Ragaini

www.rigassificatorenograzie.com



Torna ai contenuti | Torna al menu