www.rigassificatorenograzie.com


Vai ai contenuti

01.03.2010

Rassegna Stampa > ANSA

(ANSA) - ANCONA, 1 MAR - I vescovi delle Marche dicono no alle centrali energetiche impattanti sull'ambiente. In relazione al progetto dell’Edison di realizzare una centrale termoelettrica di grandi dimensioni nell’area tra Corinaldo (Ancona) e San Michele al Fiume di Mondavio (Pesaro Urbino), la Commissione per i problemi sociali e il lavoro della Conferenza episcopale marchigiana esprime “condivisione per le le preoccupazioni espresse dalla popolazione del Valcesano e dei comuni dell’area circostante”. In una nota, la commissione richiama inoltre alcuni “criteri guida delle scelte industriali”. “Se è vero che all’Italia serve più energia elettrica per non importarla dall’estero, le scelte di nuovi impianti - dicono i vescovi - devono seguire alcuni principi che salvaguardino la tutela del bene fisico, morale e relazionale della comunità”. “Il creato deve essere preservato da tutto ciò che inquina il suolo, l’aria, l’acqua” e “la difesa della salute fisica delle persone e delle famiglie, ugualmente, non deve essere messa a rischio con l’inquinamento dell’ambiente”. La commissione invoca poi “rispetto del territorio per la presenza di un’agricoltura pregiata, di siti archeologici e di città storiche di valore universale” e sottolinea che “la tutela degli insediamenti abitativi e lavorativi esistenti e la vita delle comunità residenti non può essere compromessa dalle condizioni dell’aria, dal rumore e dalle polveri sottili”. Pertanto, “alla luce della dottrina sociale della Chiesa”, la commissione raccomanda di “fare ogni sforzo per favorire l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili e non inquinanti e, comunque, di non localizzare impianti a rischio in aree ad alta densità abitativa per i danni che ne derivano”. Formula poi un invito alle autorità pubbliche ad “adoperarsi perchè, nel caso concreto, si cerchino soluzioni alternative al progetto in discussione che siano coerenti con i principi e i valori” in precedenza enunciati.

COM-GA/SA 01-MAR-10 11:51

I vescovi delle Marche ....


Torna ai contenuti | Torna al menu